Partecipare a una maratona importante è sempre motivo di orgoglio e con orgoglio che volentieri pubblichiamo le impressioni riportare dal grande Valerio Ciullo riguardo la sua partecipazione a questa importante manifestazione podistica.

L’esperienza vissuta alla Milano Marathon è sicuramente positiva per una serie di fattori:

1) un team di runners puo’ partecipare sia alla maratona (arrivati in 6303) che alla staffetta (3.429 staffette x 13.716 runners) . Alla staffetta si percorre una lunghezza uguale alla maratona ma ripartito fra 4 runners.A loro volta i 4 percorreranno tratti con lunghezza differente ovvero 13,4 KM, 10KM, 7 KM e 11,80 KM. Quindi possono partecipare atleti che corrono dai 7 ai 42 km., naturalmente tutti pianeggianti

2) non so quanto sia il costo di iscrizione perchè alla mia ha pensato l’Azienda per cui lavoro, ma l’organizzazione è perfetta in tutto, dal deposito borse ai  punti di scambio, dove si arriva con la metro (nel pacco c’è anche il biglietto giornaliero) …il clima è elettrizzante per la massiccia partecipazione di Onlus (noi affiancavamo Sport Senza Frontiere che aveva il gazebo), la presenza di pubblico è importante soprattutto all’arrivo

3) il pettorale, il pacco gara e la maglietta sponsorizzata si ritirano il giorno prima al Villaggio Maratona dove si respira un ottimo clima, ci sono tanti stand.. dopo aver ritirato il pacco alle 17.30 c’è la Santa Messa per i runners nel DUOMO !!

4) entrambe le gare sono cronometrate da TDS. Per la staffetta c’è anche il cronometraggio per singolo staffettista.

Insomma tutto è organizzato alla perfezione e spero vivamente che l’Azienda mi faccia partecipare anche l’anno prossimo.

Valerio

Categorie: nessuna

Lascia un commento