Sabato 15 e domenica 16 giugno si è tenuto un weekend dedicato alla corsa in natura con due appuntamenti all’interno del Parco Nazionale Gran Sasso Monti della Laga con due appuntamenti agonistici.

Sabato ore 16.00: IO SONO FUTURO VERTICAL, l’appuntamento Verticale sulla vetta simbolo di Amatrice, Pizzo di Sevo che domina la valle con i suoi 2.419m. Il Percorso aveva lunghezza 4 km, dislivello positivo 850 m

Domenica ore 10.00: TRAIL AMATRICE-CAMPOTOSTO

Una prima assoluta e affascinante, su una porzione del “Cammino nelle Terre Mutate“.

Alla gara partecipava per la tiburecotrail il presidente dell’associazione Massimiliano Rossini, il quale a fine gara rilasciava le sue impressioni su questo splendido evento agonistico

Lungo la strada che mi porta ad Amatrice 

Oltre al’emozione e all’entusiasmo ad accompagnarmi sono alcuni striscioni esposti sulle case distrutte  prima di entrare ad Amatrice FATECI RICOSTRUIRE NON DIMENTICATECI LA VOSTRA BUROCRAZIA E PEGGIO DEL TERREMOTO

Non sarà una gara come le altre sarà un trail corso sopratutto per contribuire a mantenere vivi questi meravigliosi posti abitati da persone splendide, accoglienti e piene di entusiasmo. La gara è stata organizzata magnificamente dagli amici della podistica solidarietà un percorso impegnativo ma molto bello con continui cambi di ritmo. Per tutto il percorso i nostri occhi hanno goduto di meravigliosi scenari ambientali con scorci panoramici sul lago di Campotosto.

Gli ultimi 500 metri ci portano dentro la ex piazza distrutta dal terremoto  del paese di campotosto che mi rattrista ,ma basta guardare un po più avanti si vede l’arco dell’arrivo e gli abitanti di campotosto che ci salutano e allora inizia la festa e l’abbraccio con i tanti amici, convinti che l’entusiasmo e la voglia di riscatto saranno vincenti per sconfiggere le macerie del terremoto .

Categorie: Gare Amiche